giovedì 26 maggio 2016

La buona battaglia

È strano come a volte certi libri ti chiamino per essere letti. Chissà se è capitato anche a voi. Un sabato mattina in una Roma piovosa più del solito decidi di passeggiare per librerie e negozietti vari con un amico. Entrate nell'ultima libreria, e mentre lui è alla cassa per i suoi acquisti il tuo sguardo si posa su di una copertina, un ragazzo e una ragazza che sorridono e si tengono per mano, e un titolo che lascia spazio alle interpretazioni più bizzarre: La buona battaglia.
"La buona battaglia" Susanna Bo.
Ed. San Paolo 2016
Ma quale sarà questa buona battaglia?
Sbircio la breve bio dell'autrice, ha tre anni più di me, e cinque figli...Una mamma con una storia da raccontare, la sua. Penso ai tre libri che ho sul comodino e che devo finire di leggere, ma il richiamo è forte. Io voglio scoprirla questa buona battaglia. Lo compro. Nel pomeriggio stesso comincio a leggerlo. È folgorante sin dalla prefazione, prima facciata e mi dico: "Nancy ma sembra quasi che stia parlando don Fabio" e così incuriosita vado a leggere l'autore della prefazione, e sì, è proprio lui. Procedo. Primo capitolo, secondo, terzo...Il libro scorre, fra sorrisi e grandi emozioni. Susanna, la mamma di cui sopra, è buffa come tutte le donne innamorate, ed è insieme impaurita e forte. Scrive per tutto il tempo rivolgendosi al suo Luigi, il grande amore della sua vita e gli racconta la verità, le sue emozioni negli anni meravigliosi, faticosi e indimenticabili vissuti accanto a lui.
Luigi, un grande uomo.
Non svelo nulla. Ma consiglio davvero la lettura di questo capolavoro del cuore.
Grazie Susanna.


lunedì 29 febbraio 2016

Nati per la musica. Antonio Francesco Parisi

Serata uggiosissima nella mia Roma, diluvia da ore, sono tornata dal lavoro zuppa d'acqua  dalla testa ai piedi, ma è stato divertente. Il mio ufficio è a poco più di due km da casa ed è sempre piacevole passeggiare sotto il cielo di Roma, anche sotto la pioggia battente e nel traffico impazzito, specie quando a farti compagnia è la buona musica. Stasera, ad esempio, ne ho approfittato per tornare a casa in compagnia dei brani e della voce del mio caro amico Antonio. 
Ho conosciuto Antonio poco più di un anno fa, a casa di amici, è stata intesa a  prima vista, tant'è vero che da allora ci definiamo 'soci'. Antonio Francesco Parisi, classe 1981, è un cantautore del Tavoliere delle Puglie, e, come la sua terra, è allegro e accogliente, la sua musica sottile e penetrante, i suoi pensieri universali, impressi come graffiti nei testi dei suoi brani. Un mese fa è uscito il suo secondo album dal titolo M'ama non m'ama di cui qui vi propongo il primo singolo, Domani.
Buon ascolto :)

giovedì 14 gennaio 2016

Pescara in Arte


Pescara - Montesilvano || Nancy Sasso
E' noto ai più l'affetto che mi lega alla ridente cittadina di Pescara, e a Montesilvano, in cui ho vissuto per un periodo della mia vita che ricordo con allegra nostalgia, ripenso alle notti estive trascorse in riva al mare, affascinata dalla musica africana che i nativi del continente più antico del mondo, donavano ai passanti divertiti... si andava a dormire alle 6 del mattino e alle 9 si era già in ufficio...
Lontanissimi i bei tempi dei miei 25 anni!
(accanto l'unica foto che ho ritrovato, sono con alcune colleghe a due passi dal mare).

Ad ogni modo oggi vi parlo di Pescara perché ieri ho ricevuto il comunicato di un evento molto interessante che si terrà domani 15 gennaio, a partire dalle 17 e che voglio segnalare. L'Associazione Artisti Abruzzesi Pittura E... esporrà le opere di alcuni dei propri pittori presso il Liceo Classico "Gabriele D'Annunzio" di Pescara, nell'ambito della manifestazione "La Notte Bianca del Liceo Classico".


Gli artisti che parteciperanno all'evento saranno Angelo Verratti, Tommaso Ciminiera, Saverio Di Donato, Kenia Torlontano, Paola Panaccio, Paola Papile, Anna Bellisi, Martina Saccone Paoni, Roberta Carrieri, Giulia Buson e Gabriele Pavone. L'obiettivo della manifestazione promossa dal Liceo è quello di promuovere e valorizzare la cultura abruzzese attraverso la pittura, gli artisti infatti esporranno le loro opere nelle aule e nei corridoi della scuola e dipingeranno "dal vivo" nel corso della serata.

L'intero programma dell'evento è consultabile cliccando qui .

L'ingresso e la visita saranno liberi e aperti al pubblico. 

Il Liceo Classico Gabriele D'Annunzio si trova a Pescara, in Via Venezia, 41.

Per chi fosse interessato a conoscere le diverse attività portate avanti dall'Associazione, ecco di seguito alcuni contatti utili:

Associazione "Artisti Abruzzesi Pittura E..."
web: www.assaape.org
mail: verratti@assaape.org
mob: +39.347.2356657

Alla prossima!



sabato 14 novembre 2015

Coltiviamo le differenze

Qualche mese fa, lo scorso inverno, sono stata a Parigi per la prima volta, ne ho raccontato in un post.
Arrivai in città a pochissimi giorni dalla strage di Charlie Hebdo. Parigi fiera, bella più che mai, piena di gendarmi per strada, ma con discrezione, con estremo e disarmante rispetto per quelle libertà, fraternità e uguaglianza che furono conquistate a suon di teste decapitate, qualche centinaio di anni or sono.
Ieri la storia si è ripetuta, uguale a se stessa: stragi a Parigi, la nostra bella Parigi, l'eterna città dell'amore, della libertà, della fraternità e dell'uguaglianza.
Non esprimo opinioni, non giustifico e non accuso. Io non so. Per questo rabbiosamente taccio.
Condivido una delle foto che ho scattato a Parigi lo scorso gennaio, all'ingresso dell'accademia di belle arti.
Per tutto il resto, taccio.
Parigi || Nancy Sasso